5 – San Giovanni e Tharros

Distanza:  37,448 Km
Difficoltà: Impegnativo
Fondo stradale: Asfalto, cementato, sterrato
Partenza e arrivo: Aquae Sinis – Albergo Diffuso

Scarica la scheda tecnica del percorso 5


1. Partendo dall’albergo Aquae Sinis proseguire dritti, lasciando sulla destra la Chiesa di Santa Maria Assunta.
2. Attraversare Piazza Stagno e immettersi in Viale Repubblica.
3. Al termine del viale attraversare il ponticello di legno sul Rio Tanui.
4. Arrivati all’approdo delle barche dello Stagno di Cabras, a “Su Scaiu”, svoltare sulla sinistra.
5. Raggiunta via Tharros svoltare a sinistra e proseguire diritti lasciando sulla destra il Museo Civico
6. All’incrocio di Torre Grande/Oristano/San Giovanni svoltare sulla destra.
7. Al primo ponte svoltare a sinistra per il sentiero sterrato fino alla Peschiera Mar’e Pontis
8. Attraversare il piccolo ponte per giungere nel piazzale (chiesa di San Vincenzo XVII secolo)
9. Attraversare il ponte, imboccare il sentiero sterrato e proseguire fino all’ovile
10. Proseguire sulla sinistra e costeggiare il canale fino alla strada asfaltata SP6
11. Svoltare a sinistra e attraversare il ponte sul canale scolmatore.
12. Percorrere la SP6 costaggiando la palude di Aqua Urchi
13. Svoltare a destra su un sentiero sterrato e proseguire diritti fino al villaggio di San Salvatore.
14. Dal Villaggio di San Salvatore immettersi sulla SP7 e girare a sinistra.
15. All’incrocio svoltare a sinistra direzione Cabras fino alla prima piazzola sterrata
16. Svoltare a destra sul sentiero sterrato e percorrerlo quasi tutto
17. Prima di arrivare al maneggio svoltare a destra, percorrere il sentiero fino al secondo incrocio
18. Tenere la sinistra poi la destra e proseguire fino alla strada asfaltata SP6.
19. Svoltare a sinistra e procedere fino dell’abitato di San Giovanni di Sinis
20. Dopo la caratteristica chiesa svoltare a sinistra
21. Dopo il breve sentiero sterrato che costeggia la chiesa immettersi sulla strada cementata
22. Proseguire verso sud e arrivare, dopo una breve salita, all’antica città fenicio – punica e romana di Tharros
23. Rientro sullo stessa strada SP6 fino all’incrocio per Maimoni e svoltare a sinistra (salita asfaltata)*
24. Finita la salita e l’asfalto, svoltare a sinistra per un sentiero sterrato
25. Proseguire fino al termine della discesa e girare a destra per il sentiero sabbioso verso la Spiaggia Maimoni.
26. Arrivati a secondo bivio prima del secondo ristorante svoltare a destra.
27. Percorrere la salita e proseguire diritti (lasciandosi il seguente sentiero sulla destra) ?.
28. Al secondo incrocio svoltare a sinistra e procedere verso nord per un sentiero sterrato.
29. Al primo incrocio svoltare a destra per una salita che porta alla collina de Su Pranu.
30. Discesa panoramica con di fronte a voi lo stagno di Mistras.
31. Proseguire sul sentiero principale, affrontare la discesa con molta prudenza.
32. Al termine della discesa, prima del capannone sulla destra, svoltare a sinistra
33. Proseguire diritti e svoltare a sinistra al secondo incrocio, fino alla strada asfaltata SP7
34. Svoltare a sinistra e percorrere la provinciale SP7
35. Proseguire diritti fino all’incrocio Is Aruttas/Mari Ermi
36. Svoltare a destra sulla strada sterrata.
37. Percorrere la strada sterrata fino al canale scolmatore quindi girare a destra.
38. Proseguire fino alla Provinciale SP6 e svoltare a destra
39. Attraversare il ponte sul canale scolmatore e percorrere la SP6 fino al secondo ponticello
40. Attraversarlo e girare a sinistra su un sentiero sterrato.
41. Proseguire costeggiando lo Stagno di Cabras fino alla fine del sentiero.
42. Riuscire sulla SP6 e girare a sinistra
43. All’incrocio girare a sinistra in direzione Cabras
44. Percorrere la via Tharros, attraversare il ponte sul Riu Tanui e svoltare a sinistra in Via Tola
45. Proseguire diritti in Via Torino, attraversare Piazza Stagno e rientrare in albergo.

Variante panoramica
Dall’ingresso dell’area archeologica proseguire diritti, lasciandosi sulla destra la Torre spagnola, sino ad incontrare una lunga discesa.Terminata la discesa e raggiunto il successivo bivio, ci si tiene sulla destra per affrontare, dopo qualche centinaio di metri, una salita molto impegnativa. Proseguendo per la strada cementata e quindi per il sentiero sterrato si arriva al faro di Capo San Marco. (Visitato il faro si torna indietro verso San Giovanni, alla strada asfaltata (SP6).

* rientro: se troppo stanchi seguire a ritroso il percorso fatto all’andata senza girare all’incrocio per Maimoni.

 

il file GPX